DOMANDE E RISPOSTE

Per chiarire tutti i tuoi dubbi sui pidocchi e su un’eventuale infestazione, ecco una selezione di risposte alle domande più frequenti.

Scopri di piú »

STAMPA E COLORA

Gioca con il tuo bambino, colorando insieme a lui i nostri disegni e insegnandogli a ridimensionare il problema pidocchi.

Gioca »

trattamenti

I trattamenti

Pidocchi in famiglia? Può capitare e non è un dramma, ma l’importante è scegliere il trattamento giusto e seguirlo correttamente.

home » SOS pidocchi » I trattamenti

I trattamenti

I PIRETRI

I piretri sono insetticidi di origine vegetale, in quanto si ricavano dai fiori della pianta del piretro Chrysanthemum cincerariaefolium. Per “piretro” si intende l’estratto crudo ottenuto dai fiori, mentre per “piretrina” l’estratto raffinato contenente 6 componenti, di cui il più attivo dal punto di vista dell’attività insetticida è la piretrina I. Si tratta di derivati dell’acido crisantemico. Dalle molecole delle piretrine sono stati realizzati derivati sintetici, denominati piretroidi, quali la permetrina e la sumetria. Le piretrine e i loro analoghi sono utilizzati per uso esterno contro le pediculosi del capo e del pube.

Meccanismo d’azione

Le piretrine (P) e i piretroidi sono insetticidi per contatto con il parassita infestante. La loro efficacia pediculicida e ovicida si manifesta attraverso un’azione neurotossica ampiamente studiata. Le piretrine infatti sono dei bloccanti altamente specifici dei canali del Na+ delle membrane neuronali. Penetrano rapidamente nel sistema nervoso dell’insetto causando una sintomatologia caratteristica: a una fase di eccitazione segue un disturbo nella coordinazione dei movimenti, paralisi e infine morte. L’effetto iniziale è talmente rapido che entro alcuni secondi l’insetto è incapace di muoversi (effetto “knockdown”).

Associazione con sinergizzanti

Negli insetti le piretrine sono metabolizzate molto lentamente e questo processo è ulteriormente rallentato quando esse vengono associate ai cosiddetti “sinergizzanti”, sostanze che rallentano la degradazione metabolica dei principi attivi attraverso l’inibizione degli enzimi microsomiali dell’insetto (serie del citocromo P450), con conseguente aumento dell’efficacia insetticida, soprattutto in termini di durata. Un noto e ampiamente utilizzato sinergizzante con la categoria delle piretrine è il piperonil butossido.

Sicurezza d’uso

Le piretrine sono catalogate come l’insetticida meno tossico, dal momento che nei mammiferi vengono rapidamente biodegradate per idrolisi e/o idrossilazione. Il tempo di contatto con la cute umana di 10 minuti non comporta un assorbimento significativo dal punto di vista clinico. L’unica avvertenza nel loro uso è legata alla capacità allergizzante. Sono particolarmente sensibili i soggetti allergici ai pollini di piante del genere Ambrosia, che possono manifestare dermatiti da contatto e/o allergie all’apparato respiratorio.


PERMETRINA

La permetrina è un piretroide largamente studiato e utilizzato in forma di crema risciacquabile all’1%. È indicata in tutti i tipi di pediculosi. L’attività insetticida e ovicida della permetrina è considerata da alcuni autori lievemente superiore a quella delle piretrine sinergizzate, soprattutto in termini di attività ovicida. Ciò giustificherebbe la somministrazione unica del trattamento nella pediculosi del capo, mentre in quella del pube (dove il parassita è meno vulnerabile) si consiglia una seconda applicazione dopo 10 giorni.

Il fenomeno della resistenza

In Gran Bretagna e Israele è segnalata l’insorgenza di resistenza alla permetrina. Questa situazione è ricondotta all’attività residua della permetrina, di cui sono invece prive le piretrine naturali. Ciò consente di evitare che forme adulte vengano in contatto con modeste quantità di insetticida, inadeguate ad esercitare un’azione pediculicida ma sufficienti a creare fenomeni di resistenza.

Tollerabilità

Può indurre bruciore, prurito. È considerata meno allergizzante delle piretrine.

Data ultima modifica:  giugno 2017

Continua

Questo sito Web utilizza i cookie. Continuando a utilizzare questo sito Web, si presta il proprio consenso all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni sulle modalità di utilizzo e di gestione dei cookie, è possibile leggere l'informativa sui cookies.